Advertising Console

    Una pista ciclabile sul canalone Ciappetta Camaggio (Andria - Castel del Monte): il progetto

    Riposta
    Puglia Reporter

    per Puglia Reporter

    112
    34 visualizzazioni
    http://www.videoandria.com/ La Mostra è uno degli eventi inseriti all'interno della SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITA' SOSTENIBILE tenutasi dal 16 al 22 settembre, organizzata dall'associazione FORUM CITTA' DI GIOVANI ANDRIA e patrocinata da CITTA' DI ANDRIA - ASSESSORATI MOBILITA' E TRASPORTI, AMBIENTE E POLITICHE GIOVANILI.

    La mostra si protrae fino al 28 settembre nel centro culturale OFFICINA SAN DOMENICO IN ANDRIA (Via Sant'Angelo dei Meli 36) dalle ore 18.00 alle ore 22:00.

    Il progetto nasce dopo attente analisi storiche e urbanistiche del territorio di Andria.

    Il Canale Ciappetta-Camaggio ,comunemente chiamato "Canalone" dai cittadini Andriesi, storicamente era un fiume chiamato "Aveldium", un corso d'acqua che un tempo lambiva a ovest il borgo di Andria.

    Per quel borgo che successivamente si chiamerà Andria, il fiume è stato un elemento essenziale e vitale, per i naturali vantaggi che ne possono scaturire dalla presenza di quell'acqua utilizzata per il sostentamento e per l'irrigazione dei campi.

    In seguito all'aumento demografico, la città si espandeva e occupava mano a mano le aree limitrofe il fiume. Le conseguenti alluvioni causate dall'incauta espansione della città sul fiume portarono all'arginamento del medesimo e alla copertura del fiume.

    Un fiume, che dapprima favoriva l'insediamento, a seguito dell'antropizzazione diventava il canale Ciappetta-Camaggio, attualmente fonte del forte degrado nella zona sud-ovest e nord-ovest della città.

    Il "progetto di riqualificazione" si pone come obiettivi principali:

    -La SOLUZIONE POSSIBILE E DURATURA DEL CANALE VISTO COME PROBLEMA

    -LA MEMORIA DI UN TRACCIATO STORICO DEL FIUME AVELDIUM

    -LO SVILUPPO FUTURO ECONOMICO E SOSTENIBILE PER LA CITTA' DI ANDRIA