Slow food, formaggio protagonista a "Cheese 2013" nel Cuneese. Tra le particolarità i prodotti caseari delle Isole britanniche

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

926
10 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Bra (TMNews) - Le tradizioni storiche dell'arte casearia italiana non hanno nulla da invidiare a quelle dei più blasonati cugini francesi. A giurarlo, dal palco di Bra nel Cuneese, il gastronomo e fondatore di Slow Food, Carlo Petrini che ha tenuto a battesimo la nona edizione di "Cheese 2013", una delle più importanti manifestazioni internazionali dedicate al mondo dei formaggi."Un piemontese importante, Pantaleone da Cofienza - ha detto - realizzò nel 1475 il primo libro sulla produzione di formaggi in Europa".Per 4 giorni migliaia di visitatori e appassionati hanno potuto passeggiare e rilassarsi per le strade della cittadina piemontese tra stand, spettacoli e bancarelle, degustando ogni tipo di formaggi e mozzarelle. Tra le particolarità i prodotti proposti da Balcani, Alpi svizzere, Kenya, Sudafrica, Australia e, soprattutto, dalle Isole britanniche, ospite d'onore della manifestazione.

0 commenti