Advertising Console

    Spazio, lancio riuscito per il cargo Cygnus costruito in Italia. La navetta diretta alla Iss con 700 kg di rifornimenti

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    45 visualizzazioni
    Wallops Island (TMNews) - L'Italia torna nello Spazio. Dopo il lancio dell'astronauta italiano dell'Esa, Luca Parmitano e del cargo europeo ATV-4 "Albert Einstein", costruito nel nostro Paese, è riuscito senza problemi anche il lancio del razzo Antares, partito dalla base spaziale della Nasa di Wallops Island per il primo volo dimostrativo della navetta spaziale "Cygnus", il cui modulo pressurizzato, come per l'Atv, è stato costruito in Italia, dalla Thales Alenia Spazio. A commissionarlo la Orbital Sciences Corporation, la seconda compagnia spaziale privata americana dopo la Space X alla quale la Nasa si è affidata per i voli di rifornimento verso la Stazione Spaziale Internazionale, in seguito al pensionamento degli Space Shuttle.Si tratta del primo volo della Orbital verso Iss; un test che servirà a dimostrare le capacità del razzo Antares e della Cygnus di raggiungere la base orbitante con il suo carico di rifornimenti, in questo caso circa 700 chili di esperimenti, materiale e cibo per gli astronauti. Ad attenderla sulla'Iss proprio Parmitano che, come si vede in questa animazione, dovrà catturare la navetta con il braccio robotico e agganciarla alla Stazione che, da quel momento sarà più italiana che mai perché oltre il 50% del suo volume abitabile sarà costituito da elementi realizzati nel nostro Paese. Come l'Atv, la navetta poi si disintegrerà nell'atmosfera, rientrando sulla Terra carica di rifiuti a missione compiuta.La Nasa ha acquistato dalla Orbital un pacchetto di 8 voli della Cygnus, per un totale di 1,9 miliardi di dollari.