Costa Concordia, operazione conclusa: relitto in asse. Gabrielli: "Partita chiusa quando sarà portata via dal Giglio"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

881
2 014 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Isola d. Giglio (Gr), (TMNews) - Operazione conclusa. Dalle quattro di martedì 17 settembre la Costa Concordia è tornata in asse. Venti mesi dopo il naufragio avvenuto davanti all'isola del Giglio, il gigantesco e avveniristico cantiere ha riportato in verticale il relitto. Un team di 500 persone ha lavorato senza sosta per realizzare un'impresa mai tentata prima, una lenta risalita per far riemergere la nave da crociera dalle acque del Tirreno. Il parbuckling, la rotazione per riportarla in assetto, è durato 19 ore e quando è stato dato l'annuncio della fine delle operazioni ci sono stati applausi, lacrime e le sirene delle navi in porto hanno suonato a festa. La fiancata di dritta, in superficie, è fortemente deformata. Ora si cercheranno i corpi degli ultimi due dispersi."La partita potrà dirsi chiusa solo quando la nave avrà lasciatole acque del Giglio", ha commentato a caldo il capo dipartimentodella Protezione Civile, Franco Gabrielli. Lo spostamento del relitto però avverà a primavera.(immagini AFP)

0 commenti