Napoli - Un gelato per aiutare i bambini del Santobono -2- (12.09.13)

Prova il nostro nuovo lettore
Pupia

per Pupia

654
37 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Napoli - Degustazione gratuita di gelati ma, soprattutto possibilità di devolvere una piccola offerta a piacere a favore della Fondazione Santobono Pausillipon impegnata nella realizzazione della Casa del Risveglio. Promotrice dell'iniziativa, illustrata nella Sala "Nugnes" del Consiglio comunale di Napoli, è l'azienda dolciaria napoletana Casa Infante che ha dato appuntamento alla città per mercoledì 11 settembre, alle 18, davanti alla propria sede di via Chiaia dove, in collaborazione con la Fondazione Santobono Pausillipon, sarà allestito un gazebo presso il quale sarà possibile assaggiare gelati e contribuire concretamente all'apertura del Centro di alta specializzazione in neuroscienze per il risveglio dal coma, interamente dedicato ai bambini e ai relativi genitori. "Dopo l'iniziativa 'ConoBono', con la quale sosteniamo la Fondazione devolvendole una quota del ricavato del relativo gelato -- ha spiegato Fabio Infante, direttore commerciale di Casa Infante -- e sempre nella giusta logica della condivisione dei propri utili d'impresa col contesto sociale in cui si opera, abbiamo pensato di dare un significato più profondo all'11 settembre, un giorno per la pace guardando con speranza al nostro futuro, cioè ai bambini". Espressioni di gratitudine sono state formulate dalla presidente della Fondazione Santobono Pausillipon e manager della relativa Azienda Ospedaliera, Anna Maria Minicucci, che, insieme con il direttore della Fondazione, Flavia Matrisciano, si è soffermata sul valore sociale dell'iniziativa, annunciando l'apertura della Casa del Risveglio, che sarà dotata di mini appartamenti per i genitori dei piccoli ricoverati, entro la fine dell'anno. Apprezzamento per l'iniziativa anche dal presidente del Comitato per la Pace e i Diritti Umani della Regione Campania, Domenico Palmieri, per il quale l'evento coniuga, "in un positivo contesto di responsabilità sociale del tessuto produttivo, l'impegno di un'azienda riconosciuta per la qualità dei suoi prodotti e quella di un ente pubblico particolarmente apprezzato, in termini di professionalità e risultati, per il quotidiano impegno nell'assistenza ospedaliera pediatrica". "Un'iniziativa lodevole, dunque, - ha aggiunto il presidente Palmieri - che insieme alle tantissime altre che scandiscono la storia della nostra città e della nostra regione, testimonia la straordinaria vitalità della nostra cultura della solidarietà che, come Comitato ci trova e ci troverà sempre particolarmente attenti e sensibili". Plauso per l'iniziativa anche dal presidente della I^ Municipalità del Comune di Napoli, Fabio Chiosi. (12.09.13)

0 commenti