Advertising Console

    Decadenza di Berlusconi, in Giunta inizia la battaglia politica. Il relatore Augello: siamo qui per applicare la legge

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    65 visualizzazioni
    Roma (TMNews) - La procedura per decidere sulla eventuale decadenza di Silvio Berlusconi da senatore è ufficialmente iniziata con la riunione, a Sant'Ivo alla Sapienza, della Giunta per le elezioni e l'immunità. Assediato dai giornalisti, il relatore Andrea Augello, del Pdl, ha precisato i compiti della commissione."Il problema di fondo - ha detto ai cronisti - è che noi non siamo qui per un giudizio su un caso di corruzione, siamo qui per applicare la legge e la legge prevede che si svolga questa seduta e si decida se un senatore deve decadere, punto".Legge che però le parti politiche interpretano da punti di vista diversi. Lucio Malan, sempre del Pdl, parla di un voto contro Berlusconi come di un attacco al governo: "Un attacco di questo genere - ha spiegato - sarebbe un attacco alla coalizione di governo, anche se non tutti gli attacchi causano la morte dell'attaccato".Secca la replica di Stefania Pezzopane, del Pd: "Mettere insieme la vicenda giudiziaria di Silvio Berlusconi - ha spiegato - che è un condannato in tre gradi di giudizio, con un governo di emergenza, è un errore fatale".Sul tavolo anche il tema della retroattività della Legge Severino, che per Benedetto Dellavedova di Scelta Civica non è in discussione: "Che fosse una legge retroattiva - ha detto Dellavedova - come altre leggi di questo tipo, era una cosa chiarissima, tant'è che nessuno ha mai sollevato obiezioni".La partita politica è iniziata, ancora difficile prevederne i tempi.