Nelson Mandela lascia l'ospedale e torna a casa a Johannesburg. I vicini: "Temiamo sia tornato qui per poter morire in pace"

askanews

per askanews

901
134 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Johannesburg (TMNews) - Nelson Mandela, icona sudafricana della lotta contro la segregazione razziale, è tornato nella sua casa di Johannesburg, dopo essere stato dimesso dall'ospedale di Pretoria dov'è stato ricoverato per 87 giorni in seguito a un'infezione polmonare. Le sue condizioni restano critiche ma stabili e per i medici può essere curato a casa. Durante la sua degenza più volte si è temuto per la sua vita."E' molto bello che lui sia potuto tornare a casa - dice un vicino - però c'è un po' di amarezza perché non sappiamo quanto ancora possa durare e siamo preoccupati che lui sia tornato a casa solo per poter morire in pace"."Sono comunque contenta - aggiunge questa donna - che Madiba possa trascorrere i suoi ultimi giorni circondato dall'affetto della famiglia e degli amici. Qui ha aria fresca, meglio morire a casa propria che in un reparto di terapia intensiva".Nelson Mandela fu arrestato nel 1964 con l'accusa di sabotaggio e alto tradimento, condannato ai lavori forzati e detenuto nella prigione bunker di Robben Island per quasi 27 anni. Quando esce dal carcere ha 71 anni ma la sua voglia di lottare per la libertà e i diritti umani sono le stesse di un tempo, anzi la prigione lo ha rafforzato, rendendolo un simbolo. Nel 1993 riceve il premio Nobel per la Pace e nel '94 viene eletto Presidente del Sudafrica dopo le prime storiche elezioni in cui votarono anche i neri.(Immagini Afp)

0 commenti