Advertising Console

    Reclutavano ragazze ungheresi per prostituzione: tre arresti. Operazione a Venezia e Mestre della squadra mobile della Polizia

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    91 visualizzazioni
    Roma, 27 ago. (TMNews) - Reclutavano, sfruttavano e pretendevano poi il pizzo da giovani ragazze ungheresi appena maggiorenni costrette a prostituirsi. Tre persone sono state arrestate dalla Squadra mobile della Polizia di Venezia responsabili dei reati di reclutamento, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Gli agenti hanno individuato il gruppo criminale che reclutava le ragazze destinate alla prostituzione nella provincia di Venezia e Mestre.Gli arrestati, albanesi e ungheresi, ricorrevano anche alla violenza fisica per affermare il proprio predominio, pretendendo il pizzo e imponendo una "tassa di stazionamento" di 50 euro a sera per ogni ragazza che si prostituiva nell'area controllata dal gruppo.Le ragazze venivano condotte e fatte alloggiare in alcuni appartamenti e Bed and Breakfast a Mestre e anche a Treviso. Gli indagati, oltre a controllare le ragazze che dovevano intrattenersi per non più di 10 minuti col cliente, le avvisavano dell'eventuale passaggio di auto con i poliziotti, facendole nascondere oppure cambiandole di postazione.