Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Like
Guarda più tardi
Condividi
Aggiungi a

Mondiali 2014, Fifa: boom prevendite ma tanto lavoro da fare. Lavori in ritardo nello stadio di Curitiba, nel Paranà

5 anni fa88 views

Roma, (TMNews) - E' già boom di richieste di biglietti per la Coppa del Mondo che si terrà in Brasile nel 2014, ma il lavoro da fare, quando mancano poco meno di 300 giorni dall'inizio dei Mondiali, è ancora tanto. A fare il punto sulla situazione è il segretario generale della Fifa, Jerome Valcke, durante una conferenza stampa tenuta allo stadio Maracana. In particolare, la città di Curitiba, la capitale dello stato del Paranà, e una delle 12 sedi dei Mondiali, ha ancora davanti un grande lavoro da svolgere per completare lo stadio entro il 31 dicembre e permettere così i 'test' necessari programmati dalla Fifa a gennaio."C'è ancora molto lavoro da fare soprattutto nelle tre città che abbiamo visitato - afferma Valcke - San Paolo, dopo numerose discussioni, è ora sulla buona strada. Manaus va avanti, mentre a Curitiba c'è ancora tantissimo da fare".I lavori dello stadio Arena da Baixada a Curitiba sono al 75% mentre lo stadio Itaquerao di San Paolo è quasi pronto, è all'86% finito. Infine l'Arena Amazonia di Manaus è ferma al 77,8% dei lavori".I numeri invece delle prevendite dei tagliandi per assistere ai Mondiali sono rassicuranti: "Abbiamo registrato richieste per 2,3 milioni di biglietti a sole 24 ore dall'apertura della biglietteria on line - ha detto Thierry Weil, direttore marketing della Fifa - l'88,5% sono richieste dei brasiliani".Immagini: Afp

Segnala questo video

Seleziona un problema

Inserisci il video

Mondiali 2014, Fifa: boom prevendite ma tanto lavoro da fare. Lavori in ritardo nello stadio di Curitiba, nel Paranà
Riproduzione automatica
<iframe frameborder="0" width="480" height="270" src="//www.dailymotion.com/embed/video/x13jids" allowfullscreen allow="autoplay"></iframe>
Aggiungi il video al tuo sito con il codice di incorporamento qui sopra