Taiwan, dibattito su nucleare degenera in rissa in Parlamento. Si discuteva sulla costruzione del quarto impianto del Paese

askanews

per askanews

855
116 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Taiwan, (TMNews) - Un dibattito parlamentare si trasforma in rissa con tanto di aggressioni fisiche. È successo a Taiwan, protagonisti dello scontro i legislatori del Chinese National Party, che hanno la maggioranza, e gli esponenti dell'opposizione del Democratic Progressive Party: gli animi si sono accesi quando decine di manifestanti contrari a un impianto nucleare hanno cercato di conquistare il podio e hanno cominciato a lanciare bottiglie di plastica e acqua quando qualcuno ha urlato "il sostegno all'impianto Nuke 4 danneggia i bambini". Due rappresentanti delle opposte fazioni si sono accapigliati in modo vistoso davanti alle telecamere, per poi venire divisi. Il Parlamento era chiamato a decidere se tenere un referendum per bloccare la costruzione del quarto impianto nucleare dell'isola, vicino a Taipei. Il DPP si oppone allo stabilimento per ragioni di sicurezza, mentre il partito di governo si preoccupa della mancanza di energia elettrica e delle conseguenze per l'economia. L'incidente è stato criticato su Internet, in particolare sui social network: "Il parlamento è più caotico di un bazar e i legislatori si rendono ridicoli. È vergognoso" scrive il commentatore del China Times.(immagini Afp)

0 commenti