Napoli - Al San Paolo presentazione della squadra e delle maglie (29.07.13)

Prova il nostro nuovo lettore
Pupia

per Pupia

648
77 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Napoli - Finisce con una vittoria convincente per il Napoli l'amichevole di lusso giocata al San Paolo contro il Galatasaray di Sneijder e Drogba. Azzurri in gol dopo appena 5 minuti di gioco con Pandev. Poi il pareggio dei turchi con una stupenda rete di Amrabat. Nel finale di gara il vantaggio partenopeo con Zuniga (fischiato dal pubblico prima di entrare in campo) e a tempo pienamente scaduto il rigore trasformato da Insigne per fallo su Calaiò. Episodio molto particolare per Zuniga: il colombiano entrato in campo a metà ripresa e subissato di fischi dal pubblico, segna uno splendido gol e subito dopo comincia a saltellare in campo mentre l'intero stadio fa partire il coro "Chi non salta juventino è". Al momento della marcatura i tifosi si erano divisi tra applausi e fischi. Basta questo gesto per far "scoppiare" la pace. Da quel momento ogni giocata di Zuniga viene sottolineata soltanto da applausi scroscianti.

LA MAGLIA "MIMETICA". Ricordando le vittime della strage del bus in Irpinia, lo stadio San Paolo si riunisce in un minuto di silenzio, mostrando la solidarietà con alcuni striscioni, uno dei quali recitava: "Il silenzio con la morte nel cuore". Applausi scroscianti. La società azzurra decide di annullare i festeggiamenti, con balletti e fuochi d'artificio, limitandosi solo alla presentazione della squadra 2013/2014 e delle nuove maglie. Entusiasmo per i nuovi arrivati, ma soprattutto per il bomber argentino, Gonzalo Higuain, che però non ha giocato nel match col Galatasaray. E anche per le nuove maglie. La prima è quella ufficiale, azzurra, che il Napoli userà in campionato. La seconda, gialla, proprio come quello dell'anno scorso, ma con un piccolo ritocco, una striscia azzurra trasversale sul torace. La terza, quella della Champions League, è "militare". Come dice il patron De Laurentiis: "È una maglia da guerra, abbiamo chiesto il permesso alla Lega, per avere una maglia con dei colori militari". La società azzurra, proprio con la terza divisa "mimetica" entra a far parte della storia del calcio: è infatti la prima ad indossare questo tipo di maglia.

(29.07.13)

0 commenti