Advertising Console

    Lotta alla prostituzione minorile, negli Usa 150 orchi in arresto. Salvate 105 bambine vendute su internet e per strada

    askanews

    per askanews

    1,3K
    49 visualizzazioni
    Washington (TMNews) - Centocinque bambini liberati dai propri sfruttatori, 150 orchi finiti in manette con l'accusa di sfruttamento della prostituzione minorile. E' il bilancio di una vasta operazione dell'Fbi, la polizia federale americana, contro la prostituzione infantile. L'"Operation Cross Country 7" ha interessato 76 città americane consentendo l'arresto di persone coinvolte nello sfruttamento di adulti e bambini."Dobbiamo ricordarci che sono solo delle bambine - ha detto John Ryan, presidente del Centro nazionale per i minori scomparsi e ebusati - sono troppo giovani per avere dei rapporti sessuali consenzienti. Gli sfruttatori senza scrupoli le vendono sia su Internet sia sulle strade, come delle vere e proprie prostitute"."Tutti i minori identificati - ha aggiunto Ronald Hosko, direttore generale dell'Fbi - sono stati prelevati e affidati a strutture sicure in base alle norme, all'età e alle leggi dello Stato".Le piccole vittime, sottratte agli affetti familiari, vivevano in contesti degradati. Salvare le baby prostitute e arrestare gli orchi è solo la punta dell'iceberg di un progetto molto più ampio dell'Fbi per la lotta alla prostituzione infantile. Un piano che vuole portare l'attenzione sul problema perché solo parlandone si può evitare che altre minorenni possano cadere nelle trappole dei loro aguzzini.(immagini AFP)