Advertising Console

    Via Crucis a Rio, il Papa: vicini a chi ha perso la fede in Dio. Un milione di persone per la rievocazione della Passione

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    90 visualizzazioni
    Rio de Janeiro (TMNews) - Musica, luci e un'atmosfera di festa. La Via Crucis della Giornata mondiale della gioventù, sulla spiaggia di Copacabana, è una celebrazione molto brasiliana, con momenti di spettacolo e altri decisamente più drammatici.A presiederla un Papa Francesco intenso e commosso, ma sempre capace, durante il percorso tra due ali di folla, di regalare sorrisi e abbracci ai fedeli. Dal palco poi, il pontefice ha parlato della vicinanza e chi si sente emarginato, tanto dallo Stato, quanto dalla Chiesa."Sulla Croce - ha detto il Papa - Gesù si unisce tanto a quei giovani che hanno perduto la fiducia nelle istituzioni politiche, perché vi vedono solo egoismo e corruzione, quanto a coloro che hanno perso la fede nella Chiesa e perfino in Dio, per l'incoerenza dei cristiani e dei ministri del Vangelo".Parole, una volta di più, molto forti e nette, che hanno infiammato la folla di giovani della Gmg e che hanno rinnovato il messaggio della Croce, che attraverso le 14 stazioni ha ricordato le sofferenze quotidiane di chi vive ai margini, dalle giovani madri ai carcerari, dai ragazzi morti in modo violento ai malati terminali.