Zaia: Da Stival lettera di scuse a Kyenge senza se e senza ma. Da lui e Calderoli uscite infelici ma non è il Lega-pensiero

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

880
21 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Venezia, (TMNews) - Quelle di Calderoli e di Stival sul ministro Kyenge "non sono battute ma uscite infelici che non rappresentano il Lega-pensiero". A dirlo il presidente del Veneto, Luca Zaia in merito alle polemiche scatenate dall'assessore della sua giunta, che ha pubblicato su Fb un post offensivo nei confronti del ministro dell'integrazione riprendendo l'infelice "battuta" del vice presidente del Senato."All'assessore Stival ho detto che desidero venga chiarita fino in fondo la sua posizione e per questo penso sia doveroso che ci sia una sua lettera di scuse. Questo è tra virgolette - ha sottolineato il governatore - l'ultimatum, nella lettera di scuse deve essere spiegato chiaramente che non c'era nessun intento di razzismo"."Vedrò la lettera e poi deciderò se è chiara nei confronti del ministro e dei veneti" ha aggiunto Zaia che però al momento non parla di dimmissioni dell'assesore ai flussi migratori.

0 commenti