Mario Biondi si racconta: "Ogni tournèe è una crescita". Appello al ministro della Cultura: "Faccia il massimo"

askanews

per askanews

885
44 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - Dopo aver incantato la Royal Albert Hall di Londra, Mario Biondi torna in tour in Italia: due giorni a Roma, all'Auditorium, poi a Perugia il 9 luglio, a Salerno l'11, a Siena il 21. L'artista siciliano si racconta, parlando delle attese per questa tournèe: "Credo che ogni cosa che fai porti crescita. Lo scambio e il confronto con bravi artisti porta crescita. Da questo progetto mi aspetto grandi cose, che il pubblico si ampi ancora di più".Il suo ultimo album "Sun" è già disco d'oro in Italia, e forte di questi successi l'artista lancia un invito al ministro della Cultura."Di continuare quello che sta facendo e con i suoi tempi portare tutto al massimo della varietà, perchè l'arte deve essere varia e deve rispecchiare i caratteri e le personalità di tante persone. Non ci può essere solo jazz, solo pop, solo un genere musicale. Se parliamo di musica e spettacolo in generale credo che la varietà debba essere fondamentale per la cultura".E alla fine, Biondi concede anche un piccolo sketch con le sue doti di imitatore: "Forse potrei anche stupirla, ma non lo farò oggi...".

0 commenti