Egitto nel caos, pro Morsi in piazza: decine di morti e feriti. Scontri fra sostenitori del presidente deposto e polizia

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

926
146 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il Cairo, (TMNews) - Migliaia di feriti e decine di morti. In Egitto è cambiato il governo ma non si sono placate le violenze nelle piazze che ora vengono riempite dai sostenitori del deposto presidente Mohamed Morsi. Gli scontri con la polizia sono stati violenti in diverse città del Paese, da Alessandria al Cairo, dove la tensione è aumentata esponenzialmente dalla presa di potere da parte dell'esercito che ha destituito l'esponente dei Fratelli Musulmani sull'onda di mobilitazioni di massa in tutto l'Egitto, con punte di 14 milioni in piazza per chiedere le dimissioni di Morsi.Il Partito della Libertà e della Giustizia, braccio politico dei Fratelli Musulmani, ha lanciato un appello perché continuino le protesta mentre non si fermano gli arresti di alcuni dei suoi rappresentati, fra cui il numero due Khairat al-Shater.La situazione in Egitto preoccupa la comunità internazionale, il Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, è intervenuto schierandosi contro le rappresaglie e gli arresti "I dirigenti politici egiziani hanno la responsabilità di dimostrare a parole e a fatti il loro attaccamento al dialogo pacifico e democratico - ha detto - che prenda in considerazione tutti gli elettori del Paese, comprese le donne".(Immagini Afp)

0 commenti