Genova esempio di smart city: car-sharing, wi-fi e green economy. Modello per altre città intelligenti in Italia

41 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - Mobilità elettrica con car sharing e bike sharing, completamento delle reti di fibra e wi-fi, prolungamento di metropolitane e collegamenti ferroviari rafforzati nella linea Milano-Torino-Genova. Ed ancora green economy e attenzione all'ambiente: c'è tutto questo nel progetto di definizione di Genova come smart city, modello da seguire per altre 'città intelligenti' in Italia. Se ne è parlato alla conferenza internazionale promossa da Enel Foundation sul fenomeno delle megacity e delle città del futuro.Paolo Pissarello, vicepresidente dell'Associazione "Genova Smart City" annuncia i progetti futuri per il capoluogo ligure:"Adesso abbiamo proposto all'amministrazione una action plan di 20 punti che possano riuscire a combinare aiuti che vengono dalla tecnologia con qualità di vita di relazione e di inclusione la vera sfida".Tecnologia ma non solo per le smart city. Come spiega Andrea Granelli, presidente Kanso, e moderatore della tavola rotonda:"E' emerso chiaramente che la sfida è cambiare comportamenti dei cittadini e non basta la tecnologia, che è certamente necessaria ma non è sufficiente. Deve nascere un patto tra gli amministratori locali, perchè tutto sommato i sindaci hanno un potere di influenza verso i cittadini, e le aziende".A chiudere i lavori è stato l'amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti, che ha sottolineato come occorra "aumentare l'efficienza energetica e migliorare la consapevolezza dei cittadini nei consumi per renderli attori attivi nell'efficienza energetica".

0 commenti