A Capri un inno alla bellezza della sconfitta, Baricco: è utile. Scrittori a confronto all'ottava edizione de "Le conversazioni"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
21 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Capri (TMNews) - Il valore di una vittoria e di una sconfitta, il vero significato di due esperienze contrapposte condivise da tutta l'umanità e indagate senza posa in letteratura e in filosofia. "Vincitori e vinti" è il tema su cui si confrontano quest'anno gli scrittori che partecipano a "Le conversazioni", appuntamento letterario che da anni attira a Capri scrittori italiani e stranieri.Quest'anno fra gli ospiti internazionali Michael Chabon e fra gli italiani Alessandro Baricco che ha letto alcune sue pagine inedite dedicate alla bellezza della sconfitta. "Anche storicamente l'esperienza della sconfitta diventa utile spesso foriera di sviluppi positivi. Basti pensare al fatto che i miti di fondazione di Inghilterra, Italia e Francia si rifanno tutti a eroi troiani, gli sconfitti per antonomasia".L'evento culturale è nato nel 2006 da un'idea di Davide Azzolini e Antonio Monda che spiega così l'interesse per il tema "vincitori e vinti". "Mi sono sempre chiesto quale sia significato ultimo di vittoria e sconfitta".Da Capri negli anni sono passati grandi nomi della letteratura mondiale come Jonathan Franzen, Paul Auster e David Foster Wallace.

0 commenti