Grandi navi via dal centro di Venezia: sindaco e Zaia d'accordo. Il governatore: toglierle dal bacino San Marco è un'emergenza

askanews

per askanews

868
28 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Venezia, (TMNews) - Via le grandi navi da crociera dal cuore di Venezia. Sull'allontamento dei grattacieli del mare sono d'accordo il governatore del Veneto Luca Zaia e il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni che si sono incontrati all'inaugurazione dell'anno portuale alla Marittima di Venezia. "La Regione sta dalla parte dei cittadini - ha dichiarato Zaia - Noi vogliamo che le grandi navi sopra le 40mila tonnellate escano, come previsto dal decreto, dal Canale della Giudecca e da San Marco e trovino vie alternative per arrivare al terminal della Marittima". La questione delle grandi navi divide l'autorità portuale e il Comune di Venezia. Orsoni invita a usare il buon senso per una soluzione a lungo termine, ma soprattutto a concentrarsi sull'emergenza di allontanare le navi dal centro storico. "Quando vedo che nell'emergenza si va a Marghera, temo che questa sia l'unica soluzione, peraltro indicata dallo stesso Porto". Dal canto suo Zaia ha ribadito la vocazione di Venezia come patrimonio dell'umanità che mai, secondo il governatore, dovrà diventare meta esclusiva di un turismo d'élite a bordo di navi di lusso. "Sono per un turismo accessibile a tutti - incalza il governatore - il che significa che dal sacco a pelo al sette stelle, tutti hanno il diritto di poter visitare Venezia. Se con queste proposte pensiamo che Venezia sia solo per i ricchi - avverte - sarò sempre contrario. Dobbiamo, invece, guardare ai giovani che diventeranno ricchi".

0 commenti