Miccoli in lacrime: chiedo scusa a Palermo e a famiglia Falcone. Calciatore parla delle intercettazioni e delle frasi sul giudice

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

915
237 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Chiede scusa a tutti Fabrizio Miccoli, si commuove e piange. Il calciatore ha convocato una conferenza stampa per chiarire la sua posizione dopo la bufera mediatica scatenata da alcune sue frasi emerse da alcune intercettazioni telefoniche con un amico, figlio di un boss mafioso. Quella che ha fatto più scalpore è una considerazione su Giovanni Falcone. Per questo Miccoli ha contattato la sorella del magistrato ucciso dalla mafia per chiederle scusa" Ho già contattato la signora, che mi ha detto delle bellissimeparole - ha dichiarato Miccoli - Mi ha detto che bastava chiedere scusa a tutta la cittàperché fossero accettate le mie scuse".Miccoli, bandiera e capitano del Palermo, dalla prossima stagione non giocherà più con i rosanero.

0 commenti