Brasile, ancora proteste nelle favelas di Rio de Janeiro. Manifestazione contro il governatore mentre riesplode il crimine

27 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Rio de Janeiro (TMNews) - Nonostante le proposte della presidente Dilma Rousseff, le proteste in Brasile proseguono, promosse in questo caso dagli abitanti delle favelas, uno dei veri cuori pulsanti del Paese sudamericano. Nel mirino dei manifestanti il governatore dello Stato di Rio."Io spero - dice una donna della favela Rocinha - che con queste proteste noi ci si possa garantire un futuro migliore, una vita migliore e condizioni minime di igiene, sanità, scuola ed educazione per tutti, adesso e negli anni a venire"."Siamo venuti qui - aggiunge un attivista giovanile - per gridare una volta di più che quello che chiediamo, qui e in tutto il Brasile, è semplicemente un nostro diritto. Per questo così tanta gente manifesta".Intanto nelle favelas di Rio torna ad affacciarsi l'incubo della criminalità violenta. Nove persone, tra cui un poliziotto, sono rimaste uccise nel corso di uno scontro a fuoco in uno slum nei pressi dell'aeroporto internazionale. Il rischio, nel momento in cui tutto il mondo guarda al Brasile, è che riesplodano contemporaneamente molti dei problemi che la crescita economica, l'entusiasmo e pure la forte pressione poliziesca avevano tenuto sotto controllo finora.

0 commenti