Gerusalemme, al Muro del Pianto guardia uccide un israeliano. Scambiato per un attivista palestinese

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

928
15 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Gerusalemme (TMNews) - Paura al Muro del Pianto a Gerusalemme: un uomo, ebreo israeliano, è stato ucciso da una guardia di sicurezza, che lo avrebbe scambiato, secondo quanto riferito dalla polizia, per un militante palestinese. Gli spari sono riecheggiati in uno dei luoghi più sacri del pianeta di primo mattino, sconvolgendo l'atmosfera mistica, ma sempre carica di tensione, della Città vecchia di Gerusalemme. Secondo la riscotruzione della polizia israeliana l'uomo che è stato ucciso si è avvicinato alla guardia tenendo le mani in tasca e avrebbe gridato "Allah Akbar", l'invocazione usata anche dai terroristi suicidi prima degli attentati. Questo avrebbe indotto la guardia a sparare. Versando altro sangue in un luogo sacro e da millenni martoriato dalla violenza.

0 commenti