Advertising Console

    L'altra faccia del Brasile: San Paolo protesta contro i Mondiali. Cartellino rosso al governo che ha espropriato le case

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    49 visualizzazioni
    San Paolo (TMNews) - Cartellino rosso al governo brasiliano che ha espropriato le case di migliaia di persone per fare posto alle strutture per i mondiali di calcio. Il movimento "Copa pra Quem", è sceso in piazza a San Paolo per denunciare le condizioni di vita in cui sono costrette a vivere le 100.000 famiglie cacciate dalle loro case per permettere la realizzazione di parcheggi, alberghi e nuove strutture che accoglieranno i tifosi di tutto il mondo. I manifestanti accusano la presidente Dilma Rousseff di arricchire la Fifa e non tenere in nessun conto le esigenze della popolazione.Nonostante gli sforzi del governo brasiliano, di mantenere l'ordine nel paese in vista dell'inizio della Confederation Cup che anticipa di fatto i mondiali, nei giorni scorsi ci sono state violente manifestazioni a San Paolo e Rio de Janeiro contro l'aumento dei prezzi dei trasporti pubblici.(immagini AFP)