Usa, wi-fi lento e costoso: quando l'impresa non vale la spesa. Gli esperti agli internauti: sfruttate di più le reti pubbliche

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

882
175 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
New York (TMNews) - A volte in Italia si usa dire che l'impresa non vale la spesa. Una massima particolarmente attuale, oggi, per descrivere potenzialità e difetti delle reti wi-fi negli Stati Uniti, dove contrariamente a quanto si possa pensare, i costi elevati non trovano corrispondenza in adeguate velocità ed efficienza dei servizio di connessione dei provider internet."Paghiamo tantissimo per la 'triple play', una velocità di connessione tre volte superiore al normale - spiega Steven Slon, direttore editoriale del Saturday Evening Post - perché non c'è una vera concorrenza. Non c'è nessuno tra gli operatori che offra un servizio più veloce e più economico".Secondo gli esperti, un modo per migliorare tutto questo potrebbe essere una sorta di "boicottaggio intelligente", evitando di sottoscrivere abbonamenti con provider che promettono più di quanto possano effettivamente offrire e sfruttare, per la connessione, gli oltre 150mila hot-spot gratuiti per la connessione wi-fi presenti sul territorio americano oppure sfruttare le reti wireless di bar e ristoranti, per navigare meglio e soprattutto, gratis... Previa consumazione, ovviamente.

0 commenti