Spazio, Parmitano dalla Iss: in orbita mi sento come a casa. "Felice di come Chris Cassidy mi ha accolto rasandosi i capelli"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

915
36 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - "Sicuramente il taglio di capelli Chris Cassidy mi ha sopreso più di ogni altra cosa, l'ho rpeso quasi come un complimento perché radersi completamente i capelli per accogliere uno col cranio pelato come me è un bel gesto d'amicizia. E poi quello che mi ha colpito è l'atmosfera della stazione: veramente amichevole. Magari tutti questi macchinari intorno possono intimidire, sembrare asettici o non amichevoli. Innvece l'atmosfera è proprio amichevole, quando ceniamo o pranziamo tutti insieme è un po' come trovarsi in ostello con degli amici tutti insieme. Poi certo, l'ambiente di lavoro è un po' particolare, però la sensazione di trovarmi subito a casa, forse è quello che mi ha colpito".Nello Spazio come a casa, è così dunque che si sente l'astronauta italiano dell'Esa, Luca Parmitano, maggiore pilota dell'Aeronautica Militare, attualmente a bordo della stazione spaziale internazionale per la missione di 6 mesi "Volare" assegnatagli dall'Agenzia spaziale italiana. Parmitano ha partecipato oggi a una singolare conferenza stampa "orbitale" con i giornalisti italiani che lo hanno sottoposto a un fuoco di fila di domande su come si vive a bordo della Iss.

0 commenti