Min. Mauro: in Turchia fatti gravissimi, rispettare manifestanti. Il ministro italiano ha incontrato il collega turco a Bruxelles

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
14 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Bruxelles, (TMNews) - Rispettare la libertà d'espressione e di manifestare. E' un imperativo per tutti i governi, compreso quello di Erdogan. Questo il commento del ministro della difesa italiano Mario Mauro sulle violenze in Turchia dopo un incontro con il collega di Ankara Ismet Yilmaz, a margine della riunione ministeriale della Nato a Bruxelles. "Credo - ha dichiarato il ministro - che non solo il governo Erdogan, ma tutti i governi che aderiscono a un'alleanza come la Nato, con fondamenti politici incentrati sul rispetto dei diritti e la promozione della libertà, debbano avere, nel rapporto non sempre facile con chi manifesta opinioni diverse, la persona al centro delle loro preoccupazioni. Quello che è accaduto in Turchia non è semplice, e deve essere considerato alla luce di quel che abbiamo visto, che sono comunque fatti gravissimi. Nello stesso tempo stiamo parlando di un paese che è sorretto da libere elezioni, quindi c'è un governo legittimo, e credo che il rapporto che deve contraddistinguere la volontà degli alleati in questo momento sia quello, nei colloqui che si hanno, formalmente o informalmente, a richiamare quel governo, come se richiamassimo il nostro".

0 commenti