Presidenziali in Iran, ayatollah Khamenei ammonisce i candidati. La Guida suprema: "Un errore promettere concessioni ai nemici"

askanews

per askanews

885
27 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Teheran (TMNews) - I candidati alle elezioni presidenziali iraniane non devono promettere di fare "concessioni" alle potenze occidentali nel dossier nucleare di Teheran. Questo il formale ammonimento ha della guida suprema della Repubblica islamica, l'ayatollah Ali Khamenei."Alcuni ritengono erroneamente che dobbiamo fare concessioni ai nemici per ridurre la loro collera. Questo è un errore".Nel corso di un discorso in occasione dell'anniversario della morte del fondatore della Repubblica islamica, l'imam Khomeini, Khamenei ha voluto sottolineare come ciò che i candidati promettono non deve mai anteporre gli interessi dei nemici a quelli nazionali. Davanti a otto candidati per le elezioni del prossimo 14 giugno Khamenei ha sollecitato un rafforzamento della potenza nazionale.Alla Guida suprema iraniana spetta l'ultima parola sui dossier strategici del Paese, in particolare quello relativo al programma nucleare che le potenze occidentali sospettano nasconda ambizioni militari.(Immagini Afp)

0 commenti