Achille Bonito Oliva: HangarBicocca riempie vuoto a Milano. Il critico: bisogna educare giovani a un gusto nuovo

askanews

per askanews

901
40 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - "L'hangar della Bicocca credo sia un progetto che possa recuperare il tempo perduto, riempire un vuoto culturale di Milano attraverso un progetto continuo, sistematico e internazionale. E' un incontro con l'arte contemporanea in ogni suo aspetto e permetterà di educare a un gusto nuove le ultime generazioni". Achille Bonito Oliva promuove il centro d'arte rilanciato da Pirelli negli spazi della Bicocca. Secondo il critico d'arte è un esempio da seguire anche in altre realtà. "Tutto ciò che rinnova e, che si pone in un rapporto dialettico col presistente, fa vivere meglio anche il passato e così il presente si irrobustisce se alle spalle esiste una traccia storica. E questo è lo stesso problema che vale per Roma e per tutte le città italiane: esiste un passato, c'è bisogno di ammodernarci ma il presente non c'è per burocrazie e difficoltà economiche. Ma anche per un cattivo gusto della classe politica che vive come un mito l'arte antica anche senza conoscerla. Io dico sempre e lo ripeto che l'arte contemporanea progetta il passato, ci aiuta a capire meglio anche quello che abbiamo alle spalle".

0 commenti