Zanonato: pensiamo ad aiuti per Fiat, ma no a incentivi -VideoDoc. "Marchionne e Elkann estremamente positivi e collaborativi"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

916
10 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Bologna, (TMNews) - Sergio Marchionne e John Elkann sono "estremamente positivi e collaborativi" e il governo sta pensando di "aiutare la Fiat" in difficoltà per la crisi del mercato dell'auto, ma non ci saranno incentivi. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, che ha incontrato i vertici del Lingotto nei giorni scorsi. "Ho trovato Marchionne e Elkann estremamente positivi e collaborativi - ha spiegato Zanonato, a margine di un convegno a Bologna - ci tengono soprattutto al fatto che sia fortemente sottolineato il rapporto di amicizia tra il Paese e la loro azienda che resta una delle più grandi aziende presenti in Italia, nel campo manifatturiero assolutamente la più grande". "Mi sono impegnato in questa direzione - ha aggiunto il ministro - aiutare questa grande azienda che ha momenti di difficoltà legati a quella crisi dell'automobile che è in tutta Europa. Oggi vendiamo in Italia 1,3 milioni, la Fiat è il 30% di questo mercato, 5 anni fa eravamo sopra 2 milioni".

0 commenti