Il racconto inedito di Dario Fo ai funerali di Franca Rame. Scrittore saluta la sua amata con un testo mai recitato

askanews

per askanews

884
94 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Un racconto inedito mai recitato in pubblico. Dario Fo ha voluto salutare anche così la sua amata Franca Rame. Ai funerali laici a Milano ha raccontato una Genesi apocrifa, scritta da sua moglie. "Siamo nel paradiso terrestre - racconta - Il primo essere umano ad essere forgiato non è Adamo, ma è Eva, la femmina". Fo prosegue il racconto spiegando che Eva non è tratta dalla costola di Adamo, ma modellata dal creatore in un'argilla fine e delicata. Poi Dio provvede a creare per Eva il primo uomo."Ma poi eccola incontrare finalmente il suo maschio che è Adamo - dice Fo - che la guarda preoccupato. Lei inizia una danza attorno a lui, con grida da selvatica."L'eterno li osserva e si compiace: "Mica male!". Dio propone loro di scegliere tra due alberi. Quello che offre l'eternità, ma che non contempla la prole. E un albero che produce semplici mele che offrono conoscenza, sapienza, dubbi e amore, ma che portano alla morte. Adamo ed Eva non hanno esitazioni. Come spiega la donna che sente subito il desiderio di cingersi ad Adamo. "So già che questo amplesso sarà la fine del mondo!Pur di aver conoscenza, dubbi e amore, ben venga anche la morte".

0 commenti