La Yakuza mostra i muscoli e i tatuaggi tra le polemiche. La mafia giapponese cerca di ribadire il suo potere

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
624 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Tokyo, (TMNews) - La Yakuza alza la testa e nonostante siano state rafforzate le leggi contro la temibile mafia giapponese, i suo affiliati mostrano con orgoglio la forza dell'organizzazione criminale. Gruppi Yakuza da sempre partecipano al Festival annuale di Sanja, una festa religiosa, per mostrare i tatuaggi e ribadire il loro potere."Loro stanno spaventando la gente perché sono visti come gruppi criminali, sono violenti e spesso sono coinvolti in risse. Fanno degradare l'immagine del festival" dice un abitante di Tokyo. "Sempre più persone sono pronte a ribellarsi e a denuciare le attività criminali della Yakuza, le cose stanno cambiando, per questo gli affiliati sfidano le leggi e si mostrano in pubblico" spiega una giornalista. L'associazione tra tatuaggi e Yakuza in Giappone è tale in quasi tutte le palestre vietano l'ingresso a chi ha il corpo tatuato. Secondo stime del governo la Yakuza conta circa 80.000 membri, ma gli affiliati apparentemente rifiutano l'etichetta di criminali. "Dopo lo tsunami del 11 marzo 2011, la Yakuza ha aiutato i sopravvissuti con molte donazioni. Non siamo persone cattive. Tutto quello che vogliamo è mantenere le tradizioni giapponesi" dice un affiliato. Secondo le autorità giapponesi la Yakuza firma circa cinquecento omicidi l'anno e controlla attività illecite come prostituzione, estorsione e gioco d azzardo.(immagini Afp)

0 commenti