Neil Gershenfeld a Roma: La Digital Fabrication vera rivoluzione. Il guru del Mit ha incontrato i Maker europei all'Acquario Romano

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

916
25 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (TMNews) - Grande successo di pubblico all'Acquario Romano per l'incontro tra Neil Gershenfeld, professore al Mit di Boston e creatore dei FabLab - laboratori dove è possibile costruire (quasi) tutto con moderne tecnologie digitali - e i Maker europei, un evento promosso dall'Ambasciata americana e dal Global Shapers Hub di Roma, in collaborazione con World Wide Rome, in vista della Rome Maker Faire del prossimo ottobre. Questi creativi del XXI secolo, protagonisti di quella che è stata definita la Terza rivoluzione industriale, hanno ascoltato con interesse il loro guru. "E in arrivo una rivoluzione", ha esordito Gershenfeld, "ma non si tratta della rivoluzione delle stampanti in 3D, anzi, quelli tra di voi che mi conoscono sanno che a me le stampanti in 3D non piacciono".Il professore del Mit è convinto che non saranno le stampanti tridimensionali a cambiare il mondo, bensì la Digital Fabrication: la capacità di trasformare i dati in oggetti reali e viceversa. Una rivoluzione già in corso, e il consiglio che Gershenfeld dà ai nostri amministratori è di fornire strumenti alle persone e creare dei FabLab. L'Italia può approfittare della Digital Fabrication Revolution , ha spiegato a sua volta l'ambasciatore americano David Thorne, essendo un paese che può contare su un'eccezionale tradizione di creatività individuale. "Per me il genio italiano è fatto veramente apposta per queste cose: ho visto i giovani che si interessano molto al design, alla creazione e fabbricazione di questo tipo di cose".

0 commenti