Advertising Console

    Neil Gershenfeld a Roma, aspettando la "Maker Faire" di ottobre. Stefano Venditti: Un evento importante per il nostro paese

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    43 visualizzazioni
    Roma (TMNews) - La Digital Fabrication Revolution è arrivata a Roma. All'Acquario Romano, Neil Gershenfeld, professore al Mit di Boston e creatore dei FabLab - laboratori dove è possibile costruire (quasi) tutto con le moderne tecnologie digitali - ha incontrato i Maker europei e ha raccontato la sua esperienza, un evento promosso dall'Ambasciata americana e dal Global Shapers Hub di Roma, in collaborazione con World Wide Rome, in vista della Rome Maker Faire del prossimo ottobre; un evento che ha avuto un importante significato come dice Stefano Venditti, presidente di Asset Camera: "Abbiamo Neil Gershenfeld che per noi rappresenta un po' il guru dei FabLab, oggi direttore del Mit, quindi l'evento diciamo è un evento per ascoltare dal vivo l'inventore di una nuova rivoluzione industriale".Gershenfeld ha spiegato al pubblico presente che la vera rivoluzione non sono le stampanti in 3D, ma la Digital Fabrication: la capacità di trasformare i dati in oggetti reali e viceversa, e i Maker, questi creatori del XXI secolo, saranno i protagonisti della Terza rivoluzione industriale, come spiega Massimo Banzi, fondatore di Arduino e del primo FabLab italiano: "Il maker è una delle tipologie di persone che possono riattivare il mercato del lavoro dal basso con delle invenzioni, con delle aziende, anche perché adesso per fare un azienda che faccia prodotti tecnologici non servono più 500 ingegneri, quattro persone riescono a farlo in maniera efficace".