Advertising Console

    Cina, villaggio cattolico assediato dalla polizia: no pellegrini. A Donglu si celebra un'apparizione della Madonna

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    38 visualizzazioni
    Pechino (TMNews) - Nel piccolo villaggio cinese di Donglu i fedeli cattolici celebrano ogni anno in maggio una presunta apparizione della Madonna, che sarebbe avvenuta nel 1900. Una festa che, però, non piace al regime di Pechino che, puntualmente, durante i riti mariani invia le forze di polizia a blindare letteralmente il villaggio, impedendo che a Donglu possano arrivare dei pellegrini da altre regioni della Cina.Gli abitanti del villaggio, quasi tutti cattolici, non si fanno però intimorire e continuano a celebrare i loro riti, con un'iconografia suggestiva, che unisce l'immaginario cristiano alle caratteristiche più peculiari della cultura cinese. Il risultato è una sorta di "compromesso storico" tra il Celeste impero e i suoi successori maoisti e la cultura cristiana occidentale. Un compromesso però che, almeno per ora, non piace alla nomenklatura di Pechino che, se consente le celebrazioni a Donglu, si guarda bene dal correre il rischio che travalichino i confini del villaggio.