Salute, Lorenzin: umanizzare le cure, non lasciare solo malato. Domenica la XII Giornata Nazionale del Sollievo

2 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - Si celebra domenica 26 maggio la 12esima Giornata nazionale del Sollievo e l'appello del neo-ministro della Salute, Beatrice Lorenzin è chiaro: occorre umanizzare le cure e non lasciare solo il malato. Questo è l'impegno, e la linea-guida che intende porsi il ministero."In questi anni ci siamo purtroppo dovuti abituare ad un approccio rispetto al tema della salute di tipo economicistico, che è sicuramente necessario ma non sufficiente. E' giunto il momento che accanto a questo approccio ci sia un approccio umano, anche un impegno etico, quello di essere vicino al malato e non lasciarlo solo".In merito alla Giornata del Sollievo, il ministro ha annunciato l'impegno che intende assumere per garantire, in tutte le regioni, l'attuazione della legge 38 del 2010 sull'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore."Noi dobbiamo monitorare che la legge venga applicata in modo uniforme in tutte le regioni, che ci sia effettivamente una corrispondenza sulle cartelle cliniche e che i tanti bambini e le loro famiglie che purtroppo devono sottoporsi alle cure ci sia la possibilità di avere il meglio che c'è a disposizione".La Giornata nazionale del Sollievo, promossa dalla Fondazione Gigi Ghirotti, intende promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale in favore di tutti coloro che si trovano al termine della loro vita e non possono più contare su cure risolutive.

0 commenti