Stefano Falotico

L'Uomo sopravvissuto alla vita<br /><br />Che dire di me?<br />Sono Stefano Falotico, l'eccelso (re)incarnato, la personificazione della Bellezza più raffinata come i graffiti della mia anima nelle donne.<br />Sono un poeta, un romanziere, romantico e celeberrimo per questo, incandescenza anche quando "dormo" con l'occhio che ti guarda in mezzo alle gambe per scoprire se menti sulla tua sessualità tanto "conclamata", e osserva, anche solo "gironzolandosene", il Mondo che casca e s'abbatte, arrabattatissimo e di battonissime, solo perché una ragazza li ha licenziati dal "Paradiso" in mezzo alle cosce.<br />Mah, sicuri che ne avrebbe giovato o, di sofferenze infernali, avrebbe goduto solo di "fiammetta?".<br />La mia fama, combacia con lo scrittore più "ricercato" di John Carpenter, mio "seme della follia".<br />Emblema a me analogo, dai, urlateci contro d'anatemi.<br />Non vi temiamo...